La Giardiniera di Morgan

Colori. Intensi, saturi, vividi, nitidi. I colori di queste verdure sono straordinari, escono dal barattolo, catturano l’occhio e immergono l’osservatore in un’emozione gioiosa e allegra, piena di giubilo, felicità, cura, risanamento. Il cibo si, quando ha questi colori, risana anche la mente, cambia la giornata, l’atmosfera di una cena e l’umore degli invitati, non lo dico io ma psicologi, esperti di colori più o meno olistici.

Sapori di verdure croccanti, gustose, stuzzicanti, invitanti, succulente. Da sole o in un pezzo di focaccia. O con dei gamberi al vapore. O con una fetta di salame. Come volete. Anche la stagione è indifferente; è vero che si gustano a temperatura ambiente e che durante i mesi invernali tutti desideriamo di più piatti caldi, ma è altresì vero che sono un ottimo accompagnamento agli antipasti di Natale e ai cotechini di fine anno.

IMG_5516 copia

Ma come nascono queste Giardiniere di Morgan?

Nel 2005 nasce la prima giardiniera per mano di Morgan e Luciana ma ancora non conoscevano come sarebbe stato il loro futuro. Da quella data in poi non hanno mai smesso di creare/mixare/saggiare e nel 2012 cominciano a farlo in un laboratorio dedicato dove prendono vita le specialità vegetali in barattolo. Le verdure vengono prodotte solo da aziende agricole vicine che coltivano in modo etico e sostenibile, nel rispetto degli equilibri naturali.

La Giardiniera di Morgan prevede cinque varianti:

  • La Giardiniera di Morgan
  • La Giardiniera di Luciana
  • La Giardiniera di Giada
  • La Giardiniera di Anna
  • La Giardiniera di Giovanni

Ogni ricetta interpreta le personalità dei componenti delle famiglia di Morgan e Luciana, dalla più tradizionale alla più insolita. La caratteristica che accomuna tutte è la straordinaria croccantezza che viene ottenuta da una cottura al vapore e separata degli ortaggi che così mantengono consistenza e vitamine e sali minerali preziosi che con un altro tipo di cottura andrebbero perse.

In base alla stagionalità la produzione di giardiniere è affiancata da altre creazioni; i monovarietali (carote, finocchi e cavolfiori, gli stagionali in olio ( radicchio tardivo, asparagi bianchi e funghi porcini), le salse (di Morgan, dell’Orto e di Anna), le cipolle (cipolline in agrodolce, cipollotti e cipolle viola con capperi) e le Limited Edition (pomodorini).

Visita il sito www.lagiardinieradimorgan.com per maggiori informazioni.

Spero di avervi ingolosito, loro lo hanno fatto con me durante Milano Golosa.

 

A presto,

Tatiana.

 

 

 

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Tiziana ha detto:

    Vabbè…leggere questo articolo è stato un po’ come assaporare quella croccantezza di cui sapientemente scrivi…e lo dice una che non ama particolarmente la giardiniera! Mi hai proprio incuriosita… grazie Tati!

    Liked by 1 persona

    1. tatianakepos ha detto:

      Ma grazie cara!!!! È un piacere far conoscere questi prodotti meravigliosi!!! Un abbraccio

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...