Real Collegio, nel cuore di Lucca.

Il Real Collegio si trova nel centro storico di Lucca, in un complesso adiacente alla Basilica di S. Frediano. L’atmosfera che si respira è sempre vivace; il complesso culturale è  spesso animato da eccellenti manifestazioni, mostre oppure da eventi enogastronomici.

facciata_sanfredianorealcollegio-copia
Basilica di San Frediano
corosanfredianorealcollegio-copia
Basilica di San Frediano

“Il Real Collegio di Lucca vanta una storia di oltre duecento anni ed ha sede in quello che era stato l’antico convento della basilica di S. Frediano, le cui origini risalgono al VI secolo. Le fondamenta del primo edificio sacro furono volute da Santo e le prime notizie sulla canonica risalgono già al 1046.

Per la sua importanza, dalla canonica dipendevano una serie di chiese tra le quali in Roma S. Giovanni in Laterano e Santa Croce in Gerusalemme.

Nel tempo il monastero antico è stato profondamente trasformato e l’organismo originatosi per accrescimenti successivi è stato in gran parte uniformato nel corso del secolo XVII con l’innalzamento dei due grandi chiostri.

La storia del Real Collegio di Lucca può dirsi iniziata a partire dal 1770, con la soppressione del convento di Fregionaia e la devoluzione dei suoi beni all’Ospedale della Misericordia.

Nel 19 luglio 1780 si disponeva che il patrimonio della comunità lateranense di S. Frediano fosse impiegato per la costituzione del nuovo istituto.

Nel 1783 il Consiglio nominò una commissione per provvedere all’organizzazione di un complesso di studi tra i quali anche Università.

L’inaugurazione avvenne nel 1785 ma i primi concreti sviluppi si avviarono solo nel 1802, grazie ad alcuni lasciti destinati alla pubblica istruzione.

Con la caduta della Repubblica Lucchese, nel 1805 il governo Baciocchi avviò la riforma degli ordinamenti scolastici e con il decreto del 28 novembre il principe Felice, marito di Elisa Buonaparte, fondò il Collegio Felice, dopo aver riorganizzato l’Università, l’Accademia di Belle Arti e le scuole secondarie.

Con successivi decreti, Università e scuole secondarie furono riunite in un unico corpo intitolato Collegio e Liceo Felice, stabilito nell’ex convento di S. Frediano.

L’istituto così organizzato entrò in possesso dell’antico patrimonio monastico, aumentato con una dotazione di beni demaniali e, il 4 giugno 1814, venne infine ribattezzato Collegio Nazionale.

 Con la Restaurazione, nel 1819 furono apportate nuove riforme dal governo di Maria Luisa di Borbone, quando l’istituto si scisse in due parti.

realcollegioingresso-copia
Ingresso del Real Collegio

Le scuole primarie e secondarie rimasero, assieme a un convitto, nello stabile di S. Frediano, mentre l’insegnamento universitario, opportunamente rivisitato, fu trasferito nel vicino palazzo Lucchesini, attuale sede del Liceo Classico.

Il primo istituto ebbe nome di Real Collegio Carlo Lodovico, l’università si intitolò Liceo Reale.

Il Real Collegio Carlo Lodovico dei Borboni divenne poi Collegio Ferdinando dopo l’annessione al Granducato di Toscana (1847), continuando a fiorire sotto il Regno d’Italia.

Nel suo corso, tra gli allievi più illustri, Giuseppe Giusti, Guglielmo Acton e Cesare Sardi e, tra i docenti, Lazzaro Papi e Luigi Fornaciari.

Nel nuovo regolamento del Real Collegio, approvato con Regio Decreto del 27 febbraio 1896, si riconosce che questo è “un Ente morale, autonomo, dotato di patrimonio suo proprio, che ab origine era destinato alla pubblica istruzione della città”.

La sua gestione venne affidata ad un Consiglio di Amministrazione che durava in carica per tre anni, ed era composto da due membri designati dal Provveditorato agli Studi, due nominati dall’Amministrazione Provinciale, e uno da quella Comunale; nel loro seno, i membri del Consiglio eleggevano il Presidente.

L’azione educativa del Real Collegio ha rappresentato per centocinquanta anni una realtà di primo piano per la società lucchese, anche se va riconosciuto che il suo percorso formativo ha trovato discepoli ben oltre il panorama locale.

Il suo declino segue quello di analoghe istituzioni in tutta Italia e nel 1938 venne decretata la sua soppressione come convitto.

Da allora si è limitato all’amministrazione dei beni di proprietà, ovvero il complesso immobiliare dell’ex Convento di S. Frediano, che negli anni ha ospitato istituti scolastici cittadini e varie associazioni culturali.”

 Un estratto dal documento di Ricerca Storica della D.ssa Serena Ferretti

realcollegiologgia1-copia
Real Collegio

Queste foto vogliono solo essere un assaggio della sua sobria bellezza. Visitando tutto il complesso, soprattutto il piano superiore, si trovano delle sale completamente e sapientemente ristrutturate che mettono ancor più in evidenza l’ampiezza della struttura. In aggiunta si può osservare, addentrandoci nel locali più interni, che la sua naturale luminosità rimane costantemente immutata.

realcollegiologgia2-2-copia
Real Collegio

Se consultate il sito http://www.realcollegiolucca.it/ potrete trovare, aggiornati man mano,tutti gli appuntamenti e mostre. Potrete pianificare un week end a Lucca che comprenda un evento al Real Collegio e, nel tempo che rimane, visitare la città.

Ciao!

Tatiana

 

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...